MENU

Crioultrasuono - analisi e indicazioni terapeutiche

Valuta questo articolo

Analisi 

Il crioultrasuono è uno stumento dell'eccellenza fisioterapica; viene generato da un dispositivo medico che si basa sulla sinergia tra la crioterapia e la terapia a ultrasuoni: sfruttando la combinazione simultanea di queste due tecniche, si possono migliorare i normali effetti terapeutici, eliminando le complicazioni emergenti dal calore degli ultrasuoni, permettendone così l'utilizzo anche nei traumi acuti/subacuti degli sportivi (oltre che nei casi di patologie croniche).

Il crioultrasuono ci permette di combattere efficacemente il dolore e l'edema già nell'immediata fase postraumatica; grazie all'effetto del freddo, il quale genera un'immediata vasocostrizione locale con conseguente riduzione dell'edema, è in grado di inibire, a livello cutaneo, i recettori del dolore.

Sfruttando la massima potenza degli ultrasuoni e della crioterapia si possono persino ridurre i tempi di guarigione, producendo un forte effetto analgesico e antiinfiammatorio sui tessuti trattati, causato dell'interruzione del ciclo di inattività del dolore-spasmo. 

 

Indicazioni terapeutiche 

La combinazione di crioterapia e ultrasuoni produce un importante effetto analgesico utile nel trattamento dei disturbi osteo-articolari:

  • EPICONDILITE 
  • TENDINITI 
  • BORSITI 
  • TALLONITI
  • CAPSULITI
  • DISTORSIONI
  • DISTRAZIONI MUSCOLARI  

 

Quali sono i vantaggi 

Il vantaggio principale è, senza dubbio, il mancato effetto termico tipico dell'ultrasuono; proprio questa caratteristica rende il crioultrasuono particolarmente indicato all'intervento nelle fasi acute.

Altri benefici che possiamo trarre dal crioultrasuono sono:

  • riduzione immediata dell'edema dovuto alla vasocostrizioine;
  • riduzione immediate del dolore;
  • riduzione dei tempi di inattività dell'atleta.

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi