MENU

Fascite plantare - cause, sintomi e trattamento

Valuta questo articolo

Una fascia di tessuto spessa e forte, chiamata fascia plantare, sostiene l'arco del piede: questo tessuto può essere danneggiato o infiammato, causando dolore e difficoltà di movimento.
Secondo il National Institute for Health and Care Excellence, la fascite plantare rappresenta circa l'80% dei casi di dolore al tallone. Si stima che il 10% delle persone sperimenterà questo problema durante la propria vita.

Quali sono le cause della fascite plantare?

La funzione della fascia plantare è quella di assorbire l'impatto causato dal movimento: correre, camminare, o anche solo mantenere la posizione eretta. Essendo il piede è una parte del corpo molto sollecitata, una eccessiva pressione può danneggiare la fascia plantare.
La fascite plantare non avrà necessariamente una sola causa. Diversi sono i fattori di rischio in grado di aumentarnee la probabilità:

• età (poiché particolarmente comune nelle persone di età compresa tra 40 e 60 anni)
• esercizio fisico (come la corsa, durante la quale si sollecita ripetutamente la fascia plantare)
• caratteristiche fisiche (piedi piatti, muscoli del polpaccio stretti, ecc.)
• sovrappeso, obesità o gravidanza (condizioni che esercitano una maggiore pressione sui piedi)
• determinate condizioni mediche (a esempio soffrire di artrite)
• rimanere in piedi per lunghi periodi
• indossare spesso scarpe col tacco alto

Le donne hanno maggiori probabilità rispetto agli uomini di soffrire di fascite plantare. Non è chiaro il perché, ma può dipendere da alcuni fattori di rischio - come la gravidanza e indossare tacchi alti.

Sintomi

La fascia plantare corre dalle dita dei piedi fino alla parte inferiore del tallone. Una pressione eccessiva su questa parte del piede può causare piccoli strappi nel tessuto. Questo danno porta a infiammazione, dolore e rigidità.
Il sintomo più comune della fascite plantare è, solitamente, un dolore vicino al tallone, dove può sembrare che il tessuto si stia strappando.
Il dolore può svilupparsi gradualmente nel tempo; può peggiorare sia dopo un periodo di riposo (a esempio di prima mattina), che dopo l'esercizio o l'attività.

Rimedi casalinghi

Gli allungamenti e gli esercizi che allenano i muscoli delle gambe o dei piedi (flessioni dei piedi, allungamenti dei polpacci, ecc.), possono aiutare ad alleviare il dolore e incoraggiare la guarigione.
Può essere utile riposare il piede, applicare del ghiaccio sulla zona, comprimerlo con una benda e sollevare il piede con dei cuscini. I farmaci antinfiammatori non steroidei possono ridurre dolore e gonfiore.
Il recupero può richiedere del tempo. Dopo una o due settimane di riposo e rimedi casalinghi, si potrebbe essere in grado di camminare normalmente senza dolore. La maggior parte delle persone avrà un completo recupero dalla fascite plantare entro un anno.

Cambiamenti nello stile di vita

Alcuni semplici cambiamenti nello stile di vita possono aiutare il piede a riprendersi e impedire che la fascite plantare si sviluppi di nuovo.
Indossare scarpe comode e di supporto può aiutare a ridurre l'impatto quotidiano sul piede. Si dovrebbe sostituire le scarpe da ginnastica una volta consumate. Quando la suola di una scarpa diventa più sottile, non fornisce più il supporto necessario per il piede, né assorbe l’ impatto con il suolo.
È inoltre consigliabile scegliere forme di esercizio a basso impatto per aiutare a prevenire lesioni. Fare jogging su una superficie morbida, come l'erba, esercita meno pressione sui piedi e sulle articolazioni del ginocchio rispetto, a esempio, alla corsa sull’asfalto. Nuoto e yoga possono sia irrobustire che aumentare la flessibilità del piede.

Trattamenti

Il trattamento più efficace per la fascite plantare è spesso il riposo e l’esercizio casalingo. Allorché il dolore persista, un medico può raccomandare un trattamento aggiuntivo. La maggior parte dei trattamenti non sono di tipo chirurgico: quest’ultimo, invero, può venire sollecitato nel caso in cui altri trattamenti non abbiano funzionato dopo un anno.

Fisioterapia

La terapia fisica può aiutare ad allungare i muscoli per migliorare la gamma di movimenti, ridurre il dolore e sostenere la guarigione. La terapia di massaggio può aiutare, riducendo sia il dolore che l'infiammazione.

Terapia ad onde d'urto

La terapia extracorporea con onde d'urto è un trattamento non chirurgico che può stimolare la guarigione. È a basso rischio e non invasiva (per ulteriori info: https://www.fisiohumana.it/articoli-fisioterapia/terapia-a-onde-d-urto)

 

Sommario

La fascite plantare può causare dolore significativo e difficoltà a muovere il piede normalmente. Tuttavia, molte persone effettuano un completo recupero dalla condizione.
Il trattamento della fascite plantare con rimedi casalinghi e semplici cambiamenti dello stile di vita è generalmente efficace. Si possono ridurre i fattori di rischio impegnandosi in esercizi a basso impatto, indossando calzature adeguate e mantenendo un peso corporeo sano.

HAI BISOGNO DI AIUTO?
Compila il nostro questionario senza impegno e sarai ricontattato dai nostri esperti per fornirti tutte le informazioni necessarie.

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi

Potrebbe interessarti...
Fisioterapia a Roma L'importanza dell'esercizio fisico per gli anziani
L'IMPORTANZA DELL'ESERCIZIO FISICO PER GLI ANZIANI

Una nuova ricerca esamina gli effetti dell'esercizio fisico per le persone anziane con malattie cardiache

Leggi di più
Fisioterapia a Roma Mal di schiena dorsale - Cause e sintomi
MAL DI SCHIENA DORSALE - CAUSE E SINTOMI

Dove è localizzato il mal di schiena dorsale, cosa può causarlo e come possiamo riconoscerlo

Leggi di più
Fisioterapia a Roma Dolore al palmo della mano - cause, sintomi e trattamento
DOLORE AL PALMO DELLA MANO - CAUSE, SINTOMI E TRATTAMENTO

Descriviamo le possibili cause, sintomi e trattamenti per il dolore al palmo della mano, incluse: lesioni, tunnel carpale, infezioni e neuropatia periferica

Leggi di più