MENU

La pseudoartrosi

Cos'è la pseudoartrosi

La pseudoartrosi è una condizione che si presenta quando non va a buon fine il processo di guarigione di una frattura. L’osso in pseudoartrosi non riesce a formare il callo osseo che serve a stabilizzare le parti rotte. Generalmente la guarigione dovrebbe avvenire in 6-8 mesi; le indagini radiologiche aiutano a capire se il processo sta andando bene. 

Le cause e i sintomi

Le cause possono essere molteplici: mancanza di una corretta immobilizzazione dopo la frattura, danni ai muscoli attorno alla frattura, insufficiente apporto di sangue alla zona interessata, infezione. Alcune condizioni mediche, come il diabete, l'ipotiroidismo o una grave anemia, possono aumentare il rischio di sviluppare pseudoartrosi. Inoltre sono a rischio le persone in età avanzata, o che hanno una cattiva alimentazione, fanno uso di alcool e fumano.

Intervenire quindi sui fattori di rischio adottando misure preventive quando possibile può minimizzare le possibilità di sviluppare questa condizione. 

Tra i sintomi abbiamo: 

  • dolore persistente nell'area fratturata;
  • sensazione di instabilità;
  • mancanza di mobilità;
  • scricchiolii;
  • rossore nella zona interessata;
  • febbre.

 Trattamento

Il trattamento può essere chirurgico o conservativo.
In caso di chirurgia si può intervenire in modi diversi, ad esempio stimolando la guarigione grazie all’inserimento di un chiodo o l’applicazione di un fissatore esterno. Un altro tipo di intervento comporta l'apertura diretta nella sede di lesione per bonificare l’osso in sede di pseudoartrosi; in questo caso si procede con la resezione della parte affetta e la ricostruzione ossea.

Nel trattamento conservativo entra in gioco la fisioterapia. Un fisioterapista esperto può creare un piano di trattamento personalizzato, che può includere esercizi specifici per rafforzare i muscoli circostanti l'area interessata, migliorare la flessibilità e promuovere la guarigione ossea. Inoltre si fa ricorso a mezzi fisici quali onde d’urto per provocare uno stimolo sul tessuto osseo non ossificato e la ripresa del processo di consolidazione e magnetoterapia per un aumento locale dell’afflusso di sangue. Inoltre i campi elettromagnetici pulsati possono essere applicati sulla pelle in quanto stimolano la guarigione dell’osso.  

Se hai questo problema, affidati a professionisti qualificati: contatta il nostro centro di fisioterapia a Roma per una valutazione gratuita. 

HAI BISOGNO DI AIUTO? Compila il questionario per richiedere
una valutazione gratuita presso il nostro
centro di Roma (zona Casilina).
Valuta questo articolo

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi

Potrebbe interessarti...
Fisioterapia a Roma Dolore al palmo della mano - cause, sintomi e trattamento
Dolore al palmo della mano - cause, sintomi e trattamento

Descriviamo le possibili cause, sintomi e trattamenti per il dolore al palmo della mano, incluse: lesioni, tunnel carpale, infezioni e neuropatia periferica

Fisioterapia a Roma Fa bene correre ogni giorno?
Fa bene correre ogni giorno?

In questo articolo, descriviamo i potenziali vantaggi e svantaggi della corsa quotidiana. Forniamo anche consigli sulla sicurezza e suggerimenti per rendere la corsa un'abitudine s

Fisioterapia a Roma Lesione del legamento collaterale laterale - cause, sintomi e trattamento
Lesione del legamento collaterale laterale - cause, sintomi e trattamento

In questo articolo, discutiamo le cause e i sintomi delle distorsioni LCL. Elenchiamo anche alcuni metodi per trattare e prevenire questo infortunio.