MENU

Linfedema - cause e terapie

Linfedema: cos'è e quali sono le cause

Il Linfedema, o ostruzione linfatica, è una patologia cronica degenerativa a carico del sistema linfatico che causa un ristagno di liquido nei tessuti. Colpisce tipicamente gli arti, sia inferiori che superiori e si manifesta con un gonfiore anomalo e invalidante (più comunemente in uno solo degli arti); ne soffrono moltissime persone.

 A seconda delle cause si fa la distinzione tra:

  • linfedema primario, quando vi è una mutazione genetica che impedisce il corretto sviluppo del sistema linfatico; 
  • linfedema secondario, che si manifesta a causa di una disfunzione acquisita dopo trattamenti chirurgici, radioterapici o uso di farmaci per la cura di tumori, o in seguito a patologie come diabete o obesità o a causa di gravi ustioni o traumi. 

Quello primario può manifestarsi già dalla nascita, oppure durante la pubertà o ancora dopo i 35 anni. Le donne sono più colpite degli uomini. 

Sintomi

 Bisogna prestare attenzione ai seguenti precoci sintomi:

  • gonfiore e sensazione di oppressione;
  • prurito e tensione della pelle dell'arto colpito;
  • sensazione di pesantezza;
  • cute fragile e delicata, maggiormente suscettibile alle infezioni;
  • alterazione del colore della pelle (nell'arto colpito appare piu chiara e più lucida);
  • affaticamento maggiore nel muovere l'arto colpito e riduzione della mobilità.

Un campanello d'allarme è quando gli indumenti, o le scarpe o gli accessori come orologi e anelli iniziano a stare stretti solo in quell'arto che comincia a manifestare il problema. 

Diagnosi

La diagnosi deve essere fatta da un medico angiologo o linfologo che effettuerà un esame clinico mediante osservazione e palpazione e prescriverà esami strumentali quali:

  • ecografia;
  • ecocolordoppler;
  • TC;
  • risonanza magnetica;
  • linfoscintigrafia;
  • linfofluoroscopia.

Una diagnosi precoce è importante per evitare che il problema insorga o peggiori, dunque ognuno di noi dovrebbe prestare subito attenzione ad eventuali sintomi e soprattutto se si è stati sottoposti a interventi a causa di una patologia oncologica, come l'asportazione dei linfonodi.

Trattamento fisioterapico e misure conservative

I pazienti devono seguire un programma terapeutico volto a ridurre l'edema e migliorare la funzionalità dell'arto.

L'arto affetto dalla patologia verrà contenuto con un bendaggio multicomponente e il paziente sarà assistito anche con esercizio fisico e linfodrenaggio manuale
Per mantenere i risultati ottenuti il paziente potrà poi indossare un tutore elastico.

Sarà utile che il paziente osservi i seguenti accorgimenti:

  • mantenere il peso forma o perdere peso se occorre;
  • evitare traumi;
  • mantenere una corretta igiene e cura della pelle;
  • non usare indumenti stretti.

Chirurgia

Esistono inoltre degli interventi chirurgici per la ricostruzione del circolo linfatico o per rimuovere un tessuto in eccesso dell'arto colpito e ridurre il carico correlato alla patologia. 

Si consiglia sempre di chiedere il parere ad uno specialista.

 

Per avere una valutazione gratuita e iniziare il vostro percorso terapeutico potete chiamare il nostro centro di fisioterapia a Roma.

HAI BISOGNO DI AIUTO?
Compila il questionario per richiedere una valutazione gratuita presso il nostro centro di Roma (zona Casilina/Borghesiana).
Valuta questo articolo

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi

Potrebbe interessarti...
Fisioterapia a Roma Fa bene correre ogni giorno?
Fa bene correre ogni giorno?

In questo articolo, descriviamo i potenziali vantaggi e svantaggi della corsa quotidiana. Forniamo anche consigli sulla sicurezza e suggerimenti per rendere la corsa un'abitudine s

Fisioterapia a Roma La Tecarterapia – benefici e controindicazioni
La Tecarterapia – benefici e controindicazioni

Tecarterapia: cos'è, come funziona, effetti benèfici e controindicazioni

Fisioterapia a Roma Borsite del gomito - come intervenire
Borsite del gomito - come intervenire

Cos'è la borsite del gomito? Che sintomi presenta? Vediamo le soluzioni al problema. Contatta il nostro centro di fisioterapia a Roma