MENU

Pilates - facciamo un pò di chiarezza

Valuta questo articolo

Un' ampia diffusione, unitamenente alla mancanza di controindicazioni sostanziali, hanno reso il Pilates una delle pratiche più 'modaiole' in ambito di esercizio fisico. Tuttavia, al di là della del successo,  esistono solo prove limitate a sostegno dell'impiego del Pilates per alleviare una lombalgia o migliorare l'equilibrio negli anziani. Il Pilates non ha dimostrato di essere un trattamento efficace per qualsiasi condizione medica.

In un'intervista apparsa sul Times nel 2010,  Stuart McGill, professore di biomeccanica della colonna vertebrale all' Università di Waterloo, spiegò perchè, a suo parere, il Pilates risulterebbe persino dannoso: tenendo presente che alla base del Pilates c' è l' obiettivo di rafforzare la muscolatura profonda, in particolare quella dell' addominale traverso, quando si tira indietro l' ombelico allentando la muscolatura pelvica -

i muscoli si avvicinano alle vertebre rendendole deboli e basculanti quando ci si muove, in pratica si perde la stabilità della schiena anziché acquisirla.

Un'altra voce fuori dal coro fu quella dell' American Council Exercise , ente di controllo per i consumatori -

Pur se il movimento è eseguito correttamente i benefici sono pressoché nulli, anche in termini di dispendio energetico: a parità di tempo si bruciano più calorie a passeggiare. Si faccia pure Pilates, conclude il team di esperti, ma lo si releghi a una o due sedute settimanali in mezzo a esercizi vari con i quali magari sia anche possibile divertirsi.

Anche l' osteopata Eyal Lederman, autore del libro "Mito della stabilità del fulcro", suggerì che -

la cosa migliore è recuperare il tempo perduto in questi dieci anni e ricominciare a guardare al corpo nel suo insieme.

Il dibattito sull'effettiva, e controversa, efficacia del pilates non si è mai spento del tutto. Un recente studio apparso sul Musculoskeletal Care Journal si inserisce in medias res, cercando di fornire una risposta positiva alla domanda: Il programma di esercizi di Pilates può offrire vantaggi per persone con patologie muscolo-scheletriche? Lo studio, a detta dei ricercatori, è il primo a indagare sull'impatto che un programma di esercizi di Pilates avrebbe (usiamo volutamente il condizionale, ndr) sulla vita quotidiana delle persone affette da patologie croniche.

Nello studio sono stati coinvolti 22 soggetti ( di cui 15 donne e 7 uomini) i quali presentavano una gamma eterogenea di condizioni muscoloscheletriche croniche - tra cui dolore lombare non specifico, osteoartrosi e una serie di condizioni post-chirurgiche - in una fascia di età compresa tra 36 e 83 anni. I dati sono stati raccolti tramite registrazioni digitali di quattro focus group in tre cliniche di fisioterapia del Nord-Ovest dell'Inghilterra.

I benefici percepiti dal Pilates vanno di pari passo con il lavoro fatto in precedenza (percorso riabilitativo fisioterapico, ndr); tuttavia lo studio ha rivelato ulteriori benefici, come uno stile di vita più attivo, benefici psicosociali, con il risultato di un netto miglioramento olistico della salute fisica e mentale (con tutte le conseguenze positive che questo aspetto porta con sè, in ogni ambito sociale della vita).

Lo studio è stato unico, in quanto ha indagato le percezioni individuali dell'impatto del Pilates sulla vita quotidiana di persone affette da diverse condizioni muscoloscheletriche croniche. Il programma di esercizi basato sul Pilates è stato un facilitatore per consentire ai partecipanti di gestire la propria condizione in modo più efficace e indipendente ,

ha affermato la coautrice Lynne Gaskell, dell'Università di Salford, nel Regno Unito -

Migliorare la funzione in attività quotidiane significative ha prodotto benefici psicologici e sociali che hanno aumentato la motivazione ad aderire al programma e promuovere uno stile di vita più sano.

In conclusione lo studio dimostrerebbe che i vantaggi del praticare Pilates per un paziente affetto da patologia muscolo-scheletrica sarebbero esclusivamente di tipo psicologico.

 

Cenni di storia del Pilates

Il Pilates è un sistema di forma fisica sviluppato all'inizio del XX secolo da Joseph Pilates. Quest'ultimo ha chiamato il suo metodo "Contrology". È praticato in tutto il mondo, specialmente in paesi occidentali come il Canada, gli Stati Uniti e il Regno Unito. A partire dal 2005, c'erano 11 milioni di persone che praticavano regolarmente la disciplina e 14.000 istruttori negli Stati Uniti.

Nel suo libro Return to Life through Contrology, Joseph Pilates presenta il suo metodo come l'arte dei movimenti controllati, che dovrebbe apparire come un allenamento (non una terapia) quando adeguatamente praticato. Se praticato con coerenza, il Pilates migliora la flessibilità, sviluppa la forza e sviluppa il controllo e la resistenza in tutto il corpo; mette l'accento sull'allineamento, sulla respirazione e sul miglioramento del coordinamento e dell'equilibrio. Il nucleo, costituito dai muscoli dell'addome, dalla parte bassa della schiena e dai fianchi, viene spesso chiamato "centrale elettrica" e si ritiene che sia la chiave per la stabilità di una persona.

HAI BISOGNO DI AIUTO?
Compila il nostro questionario senza impegno e sarai ricontattato dai nostri esperti per fornirti tutte le informazioni necessarie.

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi

Potrebbe interessarti...
Fisioterapia a Roma Terapia a onde d'urto
TERAPIA A ONDE D'URTO

Analisi dettagliata della terapia a onde d'urto. Cos'è, campi d'impiego, rischi e cenni di storia

Leggi di più
Fisioterapia a Roma Mal di schiena dorsale - Cause e sintomi
MAL DI SCHIENA DORSALE - CAUSE E SINTOMI

Dove è localizzato il mal di schiena dorsale, cosa può causarlo e come possiamo riconoscerlo

Leggi di più
Fisioterapia a Roma Dolore alla spalla - cause, sintomi e trattamento
DOLORE ALLA SPALLA - CAUSE, SINTOMI E TRATTAMENTO

In questo articolo, discutiamo alcune cause comuni del dolore alla spalla, le diagnosi e i trattamenti.

Leggi di più