MENU

Scapola alata - cause sintomi e trattamento

Cos'è la scapola alata

La scapole sono ossa piatte che insieme alla clavicola e l'omero formano l'articolazione della spalla.
La scapola alata è è una condizione rara che implica una conformazione atipica della scapola: il margine mediale, ovvero quello adiacente la colonna vertebrale, risulta disallineato al piano toracico. Tale condizione può essere causata da lesioni o danni ai nervi.

 

Cause della scapola alata

Cuse comuni possono derivare da:

  • un abuso nell'utilizzo della spalla, della schiena o del collo
  • reazioni allergiche
  • malattie (come l'influenza)
  • uso di alcuni farmaci, come quelli per la distrofia muscolare
  • chirurgia vicino alle spalle o alle costole, come mastectomia o resezione delle costole
  • trauma da forza contundente ai nervi della spalla, del collo o della schiena

Sintomi della scapola alata

I sintomi della scapola alata possono dipendere dalla posizione del nervo o dal danno muscolare.

L'indicazione principale della presenza di scapola alata è una scapola sporgente: tale sporgenza può rendere difficile sedersi su sedie con schienali rigidi, indossare alcuni indumenti o trasportare zaini e borse.

La scapola alata può anche influenzare la capacità di sollevare le braccia sopra la testa, o trasportare oggetti pesanti. Se c'è un danno ai nervi, può anche causare debolezza a braccia, spalle e collo.

Altri sintomi includono:

  • rilassamento di una o entrambe le spalle
  • dolore o disagio alle spalle, al collo e alla schiena
  • stanchezza

Diagnosi della scapola alata

Un medico inizierà il processo diagnostico ponendo alcune domande generali sui sintomi.

Verrà richiesto un esame fisico durante il quale verranno eseguiti alcuni movimenti di base della spalla per mostrare la gamma di movimento.

Se il medico sospetta un danno ai nervi, può quindi utilizzare una tecnica - chiamata elettromiografia - per registrare l'attività elettrica prodotta dai muscoli scheletrici. Questo aiuterà a valutare la funzione nervosa.

 

Trattamento della scapola alata

Diverse cause comportano diversi trattamenti: ci sono sia opzioni chirurgiche che non-chirurgiche.

La varietà e l'idoneità delle opzioni non chirurgiche dipende, ovviamente, dal tipo di danno nervoso.

Se la persona ha subito un danno al lungo nervo toracico, il recupero può richiedere un trattamento scarso, o nullo. Il medico può raccomandare un ciclo di fisioterapia e un dispositivo di supporto, come un'imbragatura.

Anche nel caso di danno al nervo scapolare dorsale, il medico suggerirà probabilmente la fisioterapia. Possono venire prescritti anche rilassanti muscolari, farmaci antinfiammatori e antidolorifici.

Lesioni traumatiche e i danni ai nervi spinali hanno maggiori probabilità di richiedere un intervento chirurgico.

Un medico può raccomandare un trasferimento di nervi e muscoli, in cui un chirurgo trapianta muscoli e nervi sani da un'altra parte del corpo per riparare il danno.

 

 

Esercizi per la scapola alata

Gli esercizi spesso possono aiutare il recupero e ridurre il dolore. Tuttavia, alcuni possono peggiorare la scapola alata, quindi è molto importante, prima di iniziare qualsiasi esercizio (stretching compreso), consultare un medico.

Retrazione scapolare

Ciò comporta tirare indietro le scapole mentre si è in posizione eretta. Tieni la retrazione per 10 secondi, riposa per altri 10 secondi e ripeti il

ciclo dieci volte.

Rotazione esterna

Da una posizione eretta, collegare una fascia per esercizi a oggetto stabile (come una porta).

Tieni la fascia con una mano incrociata davanti al corpo. Il gomito di questo braccio dovrebbe avere un angolo di 90 gradi.

Mantenendo il gomito fermo, tirare la fascia davanti al corpo e lateralmente. Ripeti per 12-15 volte.

Fila orizzontale

Mentre si riposa sulle ginocchia, fissare due cinturini davanti al corpo e a portata di mano. Tienili a distanza di un braccio.

Mantenendo la schiena dritta, tirare le fasce verso il corpo. Ripeti questo movimento 12–15 volte.

Pushup standard

Per iniziare, la schiena dovrebbe essere piatta, le gambe dovrebbero essere distese e le mani dovrebbero essere piatte contro il pavimento, più distanti rispetto alla larghezza delle spalle.

Piega i gomiti e abbassa il corpo a terra. Quindi, spingere il corpo verso l'alto, riprendendo la posizione di partenza. Inizia con alcune ripetizioni

fino a 12-15.

Ali d'angelo

Inizia in posizione eretta, toccando le mani sopra la testa. I gomiti devono essere piegati e rivolti verso l'esterno su ciascun lato.

Mantenendo la curva dei gomiti, abbassa le braccia, in modo che i gomiti puntino verso il pavimento, stringendo insieme le scapole. Ripeti per

12-15 volte.

 

Prevenzione

Non è sempre possibile prevenire la scapola alata, ma quanto segue può aiutare a ridurre il rischio:

  • avere una buona postura
  • evitare compiti che comportano movimenti ripetuti del braccio o della spalla
  • rafforzare i muscoli della spalla, del collo e della schiena
  • evitare di trasportare oggetti pesanti sulle spalle
  • utilizzare sedie, cuscini e zaini ergonomici

Recupero

I tempi di recupero variano da soggetto a soggetto. Potrebbero essere necessari diversi mesi, o persino anni, in base a:

  • la gravità del danno
  • se la persona subisce un intervento chirurgico
  • quali nervi o muscoli sono danneggiati

Il trattamento precoce può fare la differenza. Parla con un medico dei sintomi il prima possibile.

HAI BISOGNO DI AIUTO?
Compila il questionario per richiedere una valutazione gratuita presso il nostro centro di Roma (zona Casilina/Borghesiana).
Valuta questo articolo

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi

Potrebbe interessarti...
Fisioterapia a Roma 15 esercizi di stretching per mani e polsi
15 esercizi di stretching per mani e polsi

15 esercizi per rilassare, prevenire e rafforzare i muscoli delle mani e dei polsi

Fisioterapia a Roma I dolori del ciclista – prevenzione e terapia
I dolori del ciclista – prevenzione e terapia

In questo articolo ci occuperemo dei rischi più comuni per chi va in bicicletta: quali sono, come prevenirli e il massaggio come terapia di contrasto

Fisioterapia a Roma Crioultrasuono - analisi e indicazioni terapeutiche
Crioultrasuono - analisi e indicazioni terapeutiche

Cos'è il crioultrasuono? Analizziamone il funzionamento, i vantaggi e le indicazioni terapeutiche.