MENU

Dolore alla spalla - cause, sintomi e trattamento

Valuta questo articolo


Una lesione alla spalla può derivare da movimenti ripetitivi, lavoro manuale, sport o invecchiamento, ma anche a seguito di brutte cadute e incidenti.

La spalla è una struttura mobile che consente al braccio di muoversi liberamente in tutte le direzioni. I problemi alla spalla possono limitare il movimento del braccio, causando dolore o disagio.

La spalla ha tre ossa principali:

     - omero
     - scapola
     - clavicola

Queste ossa interagiscono con quattro articolazioni: un'articolazione, chiamata articolazione gleno-omerale, collega l'osso del braccio e la scapola. Sebbene le strutture circostanti forniscano supporto, questo giunto è suscettibile di lesioni.

 

Quali sono le cause?

Le cause più comuni di dolore cronico alla spalla includono:

 

- Lesione della cuffia dei rotatori

La cuffia dei rotatori comprende muscoli e tendini che agiscono per stabilizzare la spalla.

Le borse, che sono sacche piene di liquido, riducono l'attrito tra le strutture della spalla. I tendini della cuffia dei rotatori, che collegano i muscoli all'osso, sono vulnerabili alla compressione dalle strutture ossee circostanti.

La tendinopatia della cuffia dei rotatori, o lesione ai tendini della cuffia dei rotatori, può svilupparsi da un'attività ripetitiva, generalmente all'altezza della spalla.

 

- Sindrome da 'impingement'

Si verifica quando l'acromion, una parte della scapola, esercita una pressione sui tendini e sulla cuffia dei rotatori. Il dolore si presenta, in modo pressoché identico, alla tendinopatia della cuffia dei rotatori.

Le lesioni del tendine della cuffia dei rotatori possono derivare da lesioni improvvise o cambiamenti lenti e degenerativi. I sintomi includono debolezza e dolore alle spalle e sensazioni di schiocco durante il movimento del braccio. Le gravi lacrime possono compromettere l'uso della spalla, limitando le attività quotidiane.
Tendinopatia bicipite

 

- Tendinopatia del bicipite

E' una lesione al tendine del bicipite: può derivare dal sollevamento ripetitivo e dal sovraccarico del muscolo. I sintomi comprendono dolore nella parte anteriore della spalla che peggiora quando si solleva on oggetto, o si trasporta qualcosa. L'esecuzione continuativa di queste attività può causare l'improvvisa rottura del tendine.

 

- Capsulite adesiva

Può svilupparsi dal mancato utilizzo della spalla. Le persone con questa condizione possono provare dolore, una diminuzione della loro gamma di movimento e articolazioni rigide. Cause comuni di disuso della spalla includono tendinopatia della cuffia dei rotatori, diabete mellito, tendinopatia dei bicipiti e traumi alla spalla.

 

- Osteoartrite

Nota anche come artrite 'da usura', si presenta comunemente nell'articolazione gleno-omerale o nell'articolazione acromioclavicolare. In questa forma di artrite, le ossa si sfregano mentre la cartilagine tra di esse si consuma. I sintomi includono dolore, gonfiore e rigidità nell'articolazione della spalla.
L'osteoartrite generalmente peggiora con il passare de tempo.

 

- Frattura

Le fratture, o le rotture, si verificano più spesso nella clavicola e nell'osso del braccio. Entrambi i tipi di frattura possono derivare da una caduta su una mano tesa o da un colpo alla spalla. Nella maggior parte dei casi causeranno forti dolori, gonfiore e lividi. La spalla risulterà 'morbida', al tocco, nella zona attorno alla ferita e le ossa potrebbero apparire fuori posizione.

 

- Lussazioni

In caso di lussazione scapolo-omerale, la testa dell’omero fuoriesce totalmente o parzialmente (in quest’ultimo caso si parla di sublussazione) dalla cavità glenoidea in cui è posta. Si distingue tra lussazione anteriore e posteriore, a seconda della posizione che assume la testa dell’omero. In tutto ciò, possono essere danneggiate anche altre strutture della spalla, come la capsula articolare, il labbro glenoideo e i legamenti.
La lussazione ha di solito un’origine traumatica: una caduta o comunque un movimento innaturale dell’articolazione che ha come conseguenza la perdita del rapporto articolare tra la testa dell’omero e la cavità glenoidea.
Il forte dolore non è l’unico sintomo che può manifestarsi. Altre indicazioni per lo specialista che conduce l’esame clinico sono: impotenza funzionale assoluta, deformità, talvolta formicolio.
Ma c’è anche l’eventualità per cui si soffra di una 'lassità articolare congenita' o 'acquisita' (a causa di precedenti lussazioni), tale da causare una significativa perdita di stabilità della spalla; in questi casi anche un movimento banale può causare la lussazione

 

- Separazione

Si verifica quando i legamenti si strappano. I legamenti sono tessuti che collegano le ossa e la cartilagine. Le separazioni nella regione acromioclavicolare tra clavicola e scapola possono verificarsi a seguito di cadute o colpi diretti.
I sintomi includono:

- dolore alla spalla
- indolenzimento intorno all’articolazione
- gonfiore sopra all’articolazione acromion claveare (AC), sopra il centro dell’articolazione della spalla. Caso meno comune.
La separazione della spalla viene spesso diagnosticata usando i raggi X. Al paziente può essere chiesto di tenere un peso leggero durante la radiografia per determinare la gravità della lesione, poiché tenere un peso fa sì che i muscoli si contraggano e rendano la separazione della spalla più visibile.


Trattamento

Il trattamento prevede in genere un periodo di riposo e l'evitamento di attività che aggravano il dolore.

Un medico può anche raccomandare di applicare calore o ghiaccio alla ferita per alleviare il dolore, oltre a esercitare pressione sull'area per ridurre il gonfiore. La fisioterapia migliora la resistenza e la flessibilità della spalla.

A volte i medici raccomandano farmaci per ridurre il dolore e l'infiammazione. Sono disponibili farmaci da banco, come l'ibuprofene e l'aspirina. I medici possono anche prescrivere farmaci e iniettare steroidi o farmaci direttamente nella spalla.

Alcune lesioni richiedono un intervento chirurgico per il trattamento. Le gravi lacerazioni della cuffia dei rotatori, o le lussazioni ricorrenti, possono giustificare una consultazione chirurgica.

 

Diagnosi

Una valutazione clinica approfondita aiuta a individuare la causa. Un medico effettuerà un esame fisico, durante il quale potrà chiedere all'individuo di eseguire diversi movimenti specifici per valutare la lesione. Potrà anche ordinare un test di laboratorio e di imaging, nel caso avesse bisogno di ulteriori informazioni.

Se il dolore è lieve, potrebbe non essere necessario visitare immediatamente un medico. Alcune persone preferiscono riposare e vedere se il dolore scomparirà. Se il dolore non migliora, si dovrebbe contattare medico per ulteriori valutazioni.

Si dovrebbe consultare immediatamente un medico se dovesse manifestarsi uno dei seguenti sintomi:

  -  dolore intenso
  -  gonfiore improvviso
  -  debolezza o intorpidimento al braccio o alla mano
  -  incapacità di usare la spalla
  -  deformità

Commenti

Per poter commentare occorre registrarsi

Registrati ora Sei già registrato? Accedi